La Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri nasce nel 1983 in memoria del padre e della figlia di Luciano Mauri: Umberto, a lungo Presidente dell'ALI (Associazione Librai Italiani) e Consigliere Delegato di Messaggerie Italiane, e Elisabetta, scomparsa a soli 23 anni.

L'editore Valentino Bompiani, fratello di Maria Luisa, madre dei fratelli Mauri, viene eletto Presidente.
Il 19 settembre 1983 al Circolo della Stampa di Milano, in presenza dei più illustri rappresentanti della cultura italiana e internazionale, editori, scrittori e librai, viene dato l'annuncio ufficiale della nascita della Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri.

Di altissimo valore è il contributo che le famiglie Mauri e Ottieri hanno sempre dato a questa iniziativa. Luciano Mauri ha indicato le linee guida della Scuola e, insieme al Comitato Promotore, ne ha delineato l'attività didattica. Accanto a lui la sorella Silvana Ottieri Mauri ha curato l'ufficio stampa, i contatti con i docenti e i maîtres à penser e si è occupata concretamente di tutta la struttura organizzativa.

Nel corso di un'attività didattica ormai più che trentennale, la Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri ha formato nuove generazioni di librai ed è diventata un laboratorio di sperimentazione e discussione sulle possibilità del libro. Primo esempio in Italia, secondo in Europa, dopo Francoforte, la Scuola promuove una discussione che non rimane circoscritta all'organizzazione e alla gestione del punto vendita, ma che si estende a tutti gli aspetti che coinvolgono l'attività della libreria: distribuzione, commercializzazione e promozione. Dal 1984 è tra le poche realtà europee, insieme alla Scuola di Francoforte e alla Scuola Librai Italiani di Orvieto, ad organizzare corsi specialistici per aspiranti librai e librai professionisti.

La Scuola è promossa dalla Fondazione Umberto e Elisabetta Mauri, presieduta da Achille Mauri e costituita nel 2014, in occasione del centenario della nascita di Messaggerie Italiane (1914), con il sostegno di Messaggerie Libri e in collaborazione con l'Associazione Italiana Editori, Associazione Librai Italiani, il Centro per il Libro e la Lettura, e la Fondazione Giorgio Cini.

Il Comitato Promotore nasce per volontà di Luciano Mauri.
Il contributo dei protagonisti del panorama editoriale e del mercato librario, che da sempre ne fanno parte, permette alla didattica della Scuola di comprendere nei propri percorsi i diversi aspetti del commercio librario, riuscendo così ad offrire una pluralità di prospettive e garantendo agli allievi una visione del settore sempre aggiornata e puntuale.

https://www.scuolalibraiuem.it/

 

Comitato Didattico:

Alberto Ottieri (Responsabile del Comitato, Messaggerie Italiane)
Alessandro Baldeschi (Messaggerie Italiane)
Luca Domeniconi (LaFeltrinelli-IBS)
Alberto Galla (ALI Associazione Librai Italiani)
Nana Lohrengel (Fondazione Umberto e Elisabetta Mauri)
Stefano Mauri (Messaggerie Italiane e GeMS)
Roberto Miglio (Messaggerie Italiane)
Romano Montroni (Centro per il Libro e la Lettura)
Alberto Rivolta (Gruppo Feltrinelli)
Edoardo Scioscia (Gruppo Libraccio)

 

Umberto e Elisabetta Mauri

 

Silvana Mauri

cuore della Scuola per molti anni